Arte e Cultura

Mondovì, Stupore Infinitum

infinitum
Un viaggio 3D “Infinitum” nella Chiesa della Missione: la tecnologia entra nell’opera d’arte Futuristici occhiali-visori in 3D da mettersi addosso. In Chiesa. A Mondovì è possibile e dentro quelle lenti puoi vederci di tutto: una realtà...

Continua a leggere

Bastia, Gli angeli e i demoni di San Fiorenzo

san fiorenzo
San Fiorenzo: sulle pareti della cappella si accendono le “vignette” della Bibbia dei poveri I serpenti, viscidi, scorrono, dappertutto. Sono enormi, grassi e azzannano i tre uomini alla testa. Si vede il sangue che sgorga, stanno morendo. Uno...

Continua a leggere

Mondovì, Il Museo della ceramica

Alla scoperta della grande tradizione industriale e artigianale monregalese al Museo della ceramica La storia produttiva ed industriale di Mondovì è legata in modo indissolubile alla ceramica: in città nel secolo scorso erano attive diverse importanti...

Continua a leggere

Augusta Bagiennorum, Roma ai piedi delle Alpi

Le rovine della città antica, e in paese un Museo con resti e ricostruzioni in 3D “Se la commedia è stata di vostro gradimento, applaudite e tutti insieme manifestate la vostra gioia”C. Svetonio Tranquillo De Vita Caesarum, II – Augustus...

Continua a leggere

Mondovì, La Torre del Belvedere e il viaggio

Belvedere
Un Belvedere sul Mons Regalis Montagne, colline, pianura, a perdita d’occhio.Tutto il monregalese, e anche oltre, sotto gli occhi, a portata di sguardo. Dalle Alpi Liguri al Monviso, dalla pianura piemontese ai primi declivi delle Langhe, dalla...

Continua a leggere

La purezza del Sacrario di Bastia

sacrario
Il Sacrario di Bastia San Bernardo dedicato ai partigiani La ghiaia del viale emana un bianco che richiama alla purezza. È leggermente in salita ma una volta arrivati in cima si domina tutto il paesaggio sottostante. Siamo in località San Bernardo,...

Continua a leggere

Mondovì, Piazza Maggiore

Piazza Maggiore, l’Agorà della città antica Piazza Maggiore, ovvero il luogo che in passato era al centro della vita politica e amministrativa monregalese, una vera e propria Agorà, che con la sua presenza ha dato il nome al rione, il...

Continua a leggere

Mondovì Breo, un automa e un delfino

Mondovì Breo, la Chiesa di San Pietro e Paolo Nel quartiere Breo di Mondovì si comincia dalla chiesa dei Santi Pietro e Paolo, che sorge sulla piazza omonima. La sua facciata barocca è una delle immagini più riconoscibili di Mondovì, anche per...

Continua a leggere

Mondovì, La “fune” che sale e scende

Il viaggio tra la parte bassa e la città alta Da piazza Maggiore ci spostiamo verso la parte bassa della città, il suo salotto commerciale e amministrativo, sede degli uffici e del Comune. Lo facciamo usando uno strumento dal fascino antico,...

Continua a leggere

Mondovì, La Cattedrale di San Donato

Dai giardini del Belvedere, dopo pochi passi si incontrano il Vescovado, davanti all’ampia macchina della Cattedrale di San Donato, sede dal XVIII secolo della cattedra del vescovo di Mondovì. Costruita dall’architetto Francesco Gallo, fu consacrata...

Continua a leggere

Villanova, Il Santuario di Santa Lucia

Il viaggiatore lo scorge abbarbicato sulla roccia, ed è un panorama sorprendente. Il massiccio profilo squadrato del Santuario di Santa Lucia, con il suo caratteristico campanile triangolare, sembra quasi levitare sul ripidissimo versante della collina....

Continua a leggere

Pianvignale e Prea come Betlemme

Ci sono tre giorni l’anno in cui Prea, il piccolo borgo alpino sopra Roccaforte, diventa come Betlemme. Il 24, 26 dicembre e il 5 gennaio si trasforma in un grande presepe vivente e le stradine della frazione con quei saliscendi e gli spazi angusti,...

Continua a leggere

Dogliani, il Gaudì delle Langhe

A Dogliani lo Schellino è l’artista che ha lasciato il segno: c’è il “Gaudì” delle Langhe Siamo a Dogliani Castello, nella parte alta del paese, dove è impossibile non notare ancora un particolare bello rosso: la torre merlata...

Continua a leggere

Il tesoro di Carrù

Qualche passo dietro al monumento al Bue svetta l’immancabile panchina gigante (d’altronde siamo nelle Langhe, no?). Quella di Carrù è però un unicum perchè si trova saldamente piantata in centro paese e presenta una tinta dorata, quasi regale. Si...

Continua a leggere

Storie di Bagienni conquistati dai Romani

Un popolo antichissimo,che viveva in simbiosi con la natura C’erano una volta i Bagienni, un popolo la cui origine si perde all’alba dei tempi e sono finiti poi con l’essere categorizzati nella più ampia famiglia dei Liguri. Era una cultura molto...

Continua a leggere

Bene Vagienna centro

Palazzo Lucerna di Rorà Il palazzo dove venne Napoleone Dopo aver visitato i resti romani della città antica vale la pena di spostarsi nel paese per fare una passeggiata tra le sue strade eleganti, ammirare le architetture dei numerosi palazzi...

Continua a leggere

Rocca De’ Baldi, Un castello da favola

La cultura contadina nel Museo “A. Doro” La torre e le mura rosate svettano ancora. Il castello a Rocca de’ Baldi si interseca bene con gli alti edifici storici che girano attorno alla piazzetta del paese. Un bel lastricato di pietra accoglie...

Continua a leggere

Paroldo, La capitale delle… “masche”

A Paroldo ci sono le “masche”, le streghe come le chiamano da queste parti. Ma sono “streghe buone”, capaci di curare le malattie con i loro “poteri”. Una tradizione che si tramanda fino ad oggi. Basta vedere la “maschera” di San Sebastiano che sorge...

Continua a leggere

Monesiglio, paesaggio letterario

Il paese di Monesiglio può sembrare per certi versi ancora quello che vive nelle pagine di Beppe Fenoglio. Citato nella “Malora”, fu poi il posto in cui il partigiano Johnny fece la sua iniziazione con le brigate del “Biondo” e di “Tito”. Le case...

Continua a leggere

Sale San Giovanni, profumo di Provenza

Il regno della lavanda sulle dolci colline delle Langhe Attenzione vi avvisiamo: questo è un punto altamente instagrammabile. Ma non preoccupatevi perché anche senza Instagram, la meraviglia di Sale San Giovanni è pronta ad invadere i vostri occhi:...

Continua a leggere

Sale, La Pieve di San Giovanni

Un gioiello d’arte e storia, l’antica Pieve di San Giovanni, attigua al cimitero, appena fuori paese: l’edificio risale forse addirittura all’anno mille, su basi di un tempio pre-cristiano. Ha un impianto romanico davvero suggestivo, con affreschi...

Continua a leggere

Ceva, Medioevo e arte classica

Nobile capitale del “Marchesato” e oggi del fungo Un tempo Ceva era la capitale del “Marchesato” e non ha perso la sua aria nobile, nel terreno fertile attorno al Tanaro. Un fascino anche da città, all’interno del centro storico medievaleggiante...

Continua a leggere

A Ormea, Il tempo sembra essersi fermato

La città a forma di cuore che è un “amore di città” Superato Garessio, già proprio sull’unica via che ormai porta inesorabilmente a scollinare in Liguria, arriva Ormea, annunciata ancora una volta dall’imponente e “famosa” Torre dei Saraceni,...

Continua a leggere

Mombarcaro, la natura resiste

A Mombarcaro la natura resiste. Borgata Lunetta e la Cappella di san Rocco tutte da visitare. Proseguendo verso la cortina più alta della Langhe (siamo sui 900 metri), da cui si può già scorgere il mare, c’è Mombarcaro, uno dei paesi nell’area del...

Continua a leggere

Villanova: tradizione e modernità

Primo paese che si incontra muovendosi da Mondovì in direzione delle montagne, Villanova M.vì accoglie i visitatori con il suo lato più commerciale, con attività e negozi, per poi sedurre con il suo centro storico in seguito. La strada principale...

Continua a leggere

Roccaforte, la porta per la montagna

Il centro di Roccaforte Mondovì è circondato dal verde delle montagne, dove sorgono le sue borgate rustiche, le suggestive frazioni, ovvero Dho, Bertini, Norea, Baracco, Rastello, Sant’Anna di Prea, Annunziata, Bonada, Rulfi, Ghirarde, Sacconi,...

Continua a leggere

Carassone, cuore popolare

Uno dei luoghi più antichi di Mondovì, conserva una suggestione tutta particolare. Carassone da sempre è la borgata più popolare, un borgo operaio. Tant’è che il detto vuole “’N Piassa ij sgnor, a Breo ij dnè, a Carasson ij pieujè” (a Piazza i signori,...

Continua a leggere

Pianfei: un lago di relax

Uscendo da Mondovì in direzione Cuneo si lasciano alle spalle i rilievi collinari, per viaggiare in un tratto di ampia pianura, che lambisce i piedi delle montagne. Sulla sinistra, la Bisalta, con i suoi due corni, incombe sulla strada con la sua...

Continua a leggere

Chiusa Pesio, Storia e Natura

All’ombra del massiccio del Marguareis, la cima più elevata delle Alpi Liguri, caratterizzata da uno dei sistemi carsici più importanti dell’arco alpino occidentale, immersa in un ambiente straordinario ( ha una grandissima varietà di flora e fauna),...

Continua a leggere

Peveragno, ai piedi dei monti

Accucciato ai piedi delle montagne sorge Peveragno, ultimo grande paese prima del regno dei boschi e delle cime. Passeggiando tra le strade di questo borgo austero e medievale, si avverte immediatamente l’anima rustica e montanara del luogo e di chi...

Continua a leggere

Trinità, una piazza da visitare

Chiese e palazzi barocchi e neoclassici Trinità ci accoglie con il suono delle sue campane e il profilo aguzzo del suo inconfondibile campanile, che si staglia visibile anche da diversi chilometri di distanza. La piazza centrale del paese non...

Continua a leggere

Peveragno, la Confraternita di Santa Croce

Le prime tracce della presenza della Confraternita di Santa Croce a Peveragno risalgono al XV secolo. Con ogni probabilità si tratta di una piccola comunità derivata da quella cuneese. In occasione della raccolta dei fondi per la Crociata contro...

Continua a leggere

Mombasiglio, un viaggio nella storia

Con una deviazione di pochi chilometri dalla strada principale verso Ceva si arriva a Mombasiglio, piccolo e suggestivo borgo dell’alta val Tanaro, abbarbicato su una collina in mezzo al verde ed ai boschi, stretto nella sua cerchia di antiche mura...

Continua a leggere

Montezemolo, le origini del Belbo

Verde dappertutto, che sa di salute e di natura. Poi gli alberi mascherano l’orizzonte, compaiono e scompaiono in questi prati ondulati. Le sorgenti del Belbo sono da più di oltre 25 anni Riserva naturale del parco “Alpi Marittime”: un piccolo altopiano...

Continua a leggere

Pamparato, il percorso delle 23 fontane

Sete? L’acqua sgorga 23 volte Pamparato è paste di meliga e viceversa. D’altronde Pamparato (Panem Paratum, pane condito) era una delle tappe di ristoro della Roa Marenca. I viandanti sulla Via del Sale si rifocillavano con la patata di montagna,...

Continua a leggere

Lesegno, passione “Vespa”

A Lesegno è stata inaugurata una curiosa tradizione dedicata al mitico scooter della Piaggio la Vespa: da alcuni anni, su iniziativa del presidente del gruppo vespisti “Rascia Cune” di Lesegno, vengono realizzati in paese alcuni meravigliosi...

Continua a leggere

Mondovì, Museo civico della stampa

A pochi passi da piazza Maggiore, proseguendo lungo via Vico per poi svoltare a destra, accanto alla pregevole confraternita dei Battuti Neri, si trova l’altro importante Museo monregalese, dedicato ad una grande tradizione storica di Mondovì: il...

Continua a leggere

Rocca Cigliè, il dominio della torre

Le cappelle sparse sono come incastonate nel paesaggio. In questa zona di Langa che già si avvia a essere sempre più dominata dalla natura ce ne sono molte: dieci sono saldamente inserite nella rete della “Cappelle del Tanaro” sulla via che nel ‘400...

Continua a leggere

Progetto realizzato con il sostegno di

E numerosi altri Partner