Rubatà De.Co., il pane di Mondovì

Nel Monregalese c’è un pane particolare, lungo e sottile: è il Rubatà. Ma è grissino, direte voi. No! È di tutt’altra pasta, e Mondovì ne ha fatto una sua De.Co. Ecco i panettieri dove acquistarlo

Rubatà in piemontese vuol dire “caduto”, ma anche “girato”, “fatto girare”. E il nome di questo pane, il più caratteristico di Mondovì, deriva proprio da questo: il gesto del panettiere che con le mani fa girare la pasta del pane sul tavolo infarinato. Prodotto da forno d’eccellenza del Monregalese, il rubatà di Mondovì è regolamentato ufficialmente con un rigido disciplinare “De.Co.”, e non va confuso con il grissino, che è uno “stirato”.

Il rubatà è un arrotolato appunto, il cui ultimo tocco nella produzione deve necessariamente essere quello del panettiere, senza l’impiego di macchinari industriali. La pasta, prodotta con una farina bianca di grano tenero, inizialmente deve lievitare almeno otto ore, dopodiché va impastata ed arrotolata, fino a raggiungere una lunghezza compresa tra i 18 e i 22 centimetri.

L’impasto può contenere olio o strutto, tuttavia il rubatà di Mondovì migliore si ottiene senza aggiungere nessuno di questi elementi. Dopo essere stato arrotolato, il rubatà va lasciato lievitare per altri 15, 20 minuti, prima di essere infornato. Una volta in forno, non esiste un tempo di cottura definito; sta infatti all’esperienza e all’occhio del panettiere decidere quale sia il momento migliore per estrarlo. Testualmente l’indicazione recita “il rubatà è cotto quando assume la colorazione del grano maturo”. Appena sfornato, il rubatà è pronto per arrivare in tavola, dove può accompagnare alla perfezione una vasta gamma di prodotti locali, esaltandone i sapori con la sua inconfondibile consistenza. Si tratta di un pane leggero, di buona conservabilità e facilmente assimilabile.


Infopoint - Viaggio nel Monte Regale
Ecco dove trovare il Rubatà De.Co., il pane di Mondovì

Panificio – pasticceria “La Rotonda” di Basso Sergio – Via 1º Reggimento Alpini 2/b – Tel. 0174 43028

Panificio “Vecchio Forno” di Giovanni Murisasco – Piazza Monteregale 1 – Tel. 0174 42607

Panetteria Silvestro di Pala Manuela – Via Torino 41/k – Tel. 0174 42276

Panetteria “La Fontana” di Scali Pierpaolo – Piazza Fontana 2 – Tel. 0174 42145

L’ Panatè – L’angolo dei sapori
– Piazza San Giovanni in Lupazzanio 7 – Carassone
– Via Rosa Govone 4 – Mondovì Breo

“Il Fornaio di Mastro Matè” – Via Botta 3/b – Carassone – Tel. 0174 42779

Panetteria Pasticceria D’Agostino – Via Perotti 2 – Tel. 0174 42819

Antico Forno a Legna di Anfosso Paolo – Via Beccaria 8/i – Tel. 0174 45781

Vecchio Forno di Murisasco Andrea – Corso Europa 20 – Tel. 0174 330101

Forneria Forlani – Piazza Martiri della Libertà 4 – Tel. 0174 42591


QUESTE PANETTERIE SOSTENGONO IL PROGETTO “VIAGGIO NEL MONTE REGALE”

Trova qui le panetterie di Mondovì su Google Maps


Cos’è la De.Co.

Si tratta della Denominazione comunale di origine: il marchio di garanzia rilasciato dal Comune di appartenenza. È un documento che certifica, con pochi e semplici parametri, il luogo di “nascita” e di “crescita” di un prodotto, che ha un forte e significativo valore identitario per una comunità. In Comune è depositato un disciplinare a cui le aziende devono attenersi per potersi fregiare del marchio De.Co.


Vedi anche: Enogastronomia Monregalese

Progetto realizzato con il sostegno di

E numerosi altri Partner